Chiudi

Alla scoperta di Malta: Vittoriosa

La rubrica “Appunti di Viaggio” oggi ci conduce di nuovo alla scoperta di Malta. Le testimonianze di viaggio dei nostri Volontari TGS Eurogroup ci aiutano ad approfondire la conoscenza della nuova meta dell’estate TGS Eurogroup 2024: l’isola di Malta, da quest’anno sede del Summer Camp in lingua inglese TGS Eurogroup per gli studenti della scuola secondaria di 1° grado. Scopriamo con Ludovica la cittadina di Vittoriosa o Birgu, una delle cosiddette “Tre Città”, in maltese Isla, Bormla e Birgu (rispettivi nomi onorifici: Senglea, Cospicua e Vittoriosa). Buona lettura!

Vittoriosa, Malta

Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi.

Anonimo

A tutti gli esploratori del mondo e gli instancabili viaggiatori in ascolto, spero siate pronti per una nuova, fantastica avventura! Voliamo oggi di nuovo a Malta, più precisamente a Vittoriosa (in maltese Birgu), una delle cittadine più autentiche e antiche di Malta. Anche se chiamarla “cittadina” è un un eufemismo: con una lunghezza di 800 metri e una larghezza di 400, Vittoriosa è più simile ad un paesino sul mare che ad una grande metropoli e, insieme a Senglea e Cospicua, costituisce le Tre Città. La città si affaccia sul Gran Harbour, uno dei più importanti e bei porti naturali Europei, e ha una storia tanto lunga quanto affascinante.

Abitata fin dai tempi dei Fenici, Birgu subì nel corso dei secoli le influenze di diverse popolazioni tra cui Romani, Greci, Arabi, Normanni, Aragonesi, Bizantini e Cavalieri di S. Giovanni da Gerusalemme. Nel  1530 la città venne scelta dall’ordine dei Cavalieri Ospitalieri come nuova capitale dell’isola e sostituì la precedente Mdina. Successivamente, nel 1565 Birgu fu vittima di un pesante attacco da parte dell’esercito ottomano – episodio passato alla storia come “Grande assedio di Malta” – a cui tuttavia la città resistette con coraggio. In seguito all’assedio, a Birgu venne conferito il titolo di “Città Vittoriosa” (da cui ha avuto poi origine il nome italiano, Vittoriosa) e nel 1571 venne fondata la città di La Valletta, che divenne la nuova capitale di Malta. Infine, durante la Seconda guerra mondiale, Birgu e le Tre Città vennero pesantemente bombardate da italiani e tedeschi, e vennero ricostruite negli anni ’50 e ’60.

Non fatevi però ingannare dalle sue esigue dimensioni! La cittadina (come del resto ogni angolo dell’isola) per quanto piccola, è infatti ricca di storia e di luoghi meravigliosi tutti da scoprire. Primo tra tutti Forte Sant’Angelo. Costruito nell’Alto Medioevo come un castello e chiamato in origine Castrum maris, Forte Sant’Angelo fu ricostruito dai Cavalieri Ospitalieri tra il 1530 e il 1560 e fu il quartier generale dei Cavalieri durante il grande assedio di Malta del 1565. Per gli amanti del mare, abbiamo poi il Malta Maritime Museum, museo dedicato alla storia marittima maltese dal passato ai giorni nostri. Il museo espone tra le altre cose il vascello di San Gioacchino, un’imbarcazione risalente al 700, e vari manoscritti e strumenti nautici originali. Ci sono poi gli Auberges dei Cavalieri, gli alberghi residenziali dei Cavalieri di Malta. E come non nominare le numerosissime chiese, come la Parish Church, la chiesa dei Cavalieri di San Giovanni; la St. Dominic’s Church e la St. Laurence’s Church, chiesa dedicata a S. Lorenzo da Roma.

Ultimo ma non per importanza, abbiamo il Palazzo dell’Inquisitore. Costruito nel 1530, il palazzo in origine ospitava la Magna Curia Castellania Melitensis, uno dei vari tribunali dell’isola, istituito nel 1543. Con l’arrivo dell’Inquisizione a Malta nel 1574, il palazzo divenne la residenza ufficiale dell’inquisitore e ospitò per diversi anni il tribunale ecclesiastico e le carceri. Successivamente, con la dominazione francese, il palazzo divenne la sede del distretto di Cottonera mentre, sotto agli inglesi, fu prima un ospedale militare e poi un centro di svago per l’esercito britannico.

Nel corso dei suoi cinque secoli di storia, il palazzo ha subito innumerevoli ricostruzioni, ampliamenti e modifiche. Molti furono gli inquisitori che tentarono di trasformare l’edificio in uno degli sfarzosi palazzi barocchi di Roma e il risultato è oggi un intricato labirinto di sontuose stanze e infiniti corridoi, un puzzle di stili architettonici che lo rendono un luogo affascinante, unico nel suo genere e assolutamente imperdibile.

Ludovica, Volontaria TGS Eurogroup

[immagine: Image by bearfotos on Freepik]


Summer Camp a Malta – Sliema, 3-12 Luglio 2024

Da cinquant’anni l’associazione TGS Eurogroup organizza soggiorni studio all’estero per giovani studenti di età compresa tra gli 11 e i 18 anni. Un’esperienza pensata per tutti quelli che non desiderano semplicemente migliorare il loro inglese, ma immergersi totalmente in una cultura diversa dalla nostra (a scuola come al college o in famiglia), attraverso un programma intenso e ricco di proposte, tra cui visite guidate in luoghi di rilevanza storico-culturale, gite, attività di carattere sportivo e ricreativo e serate di animazione.

La proposta per gli studenti della scuola secondaria di 1° grado per l’estate 2024 è un Summer Camp in lingua inglese a Malta della durata di 10 giorni. Il Summer Camp può essere un prezioso punto di partenza per un percorso formativo e di crescita all’interno dell’associazione che possa accompagnare in futuro lo studente a partecipare a progetti educativi più articolati quali ad esempio i corsi estivi di lingua inglese di durata maggiore. Prevede lezioni di lingua inglese al mattino e attività ricreative, sportive o turistiche al pomeriggio e alla sera. La sistemazione è presso un oratorio salesiano.

Vuoi saperne di più? Visita la pagina dedicata ai “Soggiorni estivi in lingua inglese” nella sezione “Scopri” di questo sito web!

lo Staff TGS Eurogroup

Area Download

  • Scheda informativa Summer Camp a Malta - Download

Link correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.