Chiudi

TGS Back Together 2020: pagina di diario

TUTTE LE FOTO SULLA PAGINA FACEBOOK TGS EUROGROUP!

Ecco puntuale il racconto della splendida giornata passata ieri Domenica 27 Settembre 2020 assieme a genitori, studenti e leader del TGS Summer Camp! E’ il TGS Back Together, il tradizionale incontro di fine estate che coinvolge tutti i giovani che hanno preso parte alle attività estive TGS Eurogroup.
Un appuntamento ormai immancabile nel calendario di attività TGS, che quest’anno presentava però due novità significative: innanzitutto il luogo di ritrovo non era più come in passato la sede dell’associazione a Mogliano Veneto, bensì la Città di Venezia, in continuità con la nuova esperienza dello stesso TGS Summer Camp; in secondo luogo, per la prima volta anche i genitori sono stati coinvolti, assieme agli stessi studenti, in un articolato programma di turismo giovanile e sociale, attraverso itinerari distinti e complementari.

Ci siamo dati appuntamento presso Stazione Ferroviaria di Venezia Santa Lucia di buon mattino e fin da subito l’atmosfera prometteva bene: gli studenti hanno avuto l’opportunità di ritrovarsi con i Leader che li hanno accompagnati in estate ed i genitori hanno iniziato ad assaporare le stesse emozioni provate dagli studenti durante le visite di studio della scorsa estate. Un attento osservatore, però, avrebbe notato la presenza di un altro gruppetto… i mitici volontari del Su e Zo Trial 2021! E’ stato veramente bello poter condividere tutti assieme l’inizio di giornata ed accorgersi quante attività diverse, ma con obiettivi in comune, l’associazione TGS Eurogroup organizza con tanta passione.

Con un cielo sopra che prometteva tuoni e fulmini ci siamo incamminati verso la prima meta condivisa da tutti i partecipanti: Piazza San Marco. Qui abbiamo avuto l’opportunità di essere ospitati per il momento del “Buongiorno” presso il chiostro del Palazzo della Curia Patriarcale. La riflessione con cui abbiamo cominciato la giornata riguardava senso di responsabilità che ognuno di noi assume quando decide di “fare turismo” in maniera sostenibile, prendendo spunto dalle indicazioni della Giornata Mondiale del Turismo, indetta dall’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite, celebrata in tutto il mondo proprio ieri 27 settembre; è stata inoltre l’occasione per ricordare come l’associazione abbia preso molta ispirazione dalle note “Passeggiate di Don Bosco” che il Santo dei giovani organizzava per i ragazzi del suo oratorio fin dal 1800: non rappresentavano semplicemente uno spostamento da un luogo ad un altro, bensì un modo per educare i giovani alla conoscenza e al rispetto delle culture dei luoghi che li conduceva a visitare.
Attorno alle 11.00 ci siamo suddivisi in tre gruppi distinti: studenti del TGS Summer Camp, i loro genitori e infine i volontari della Su e Zo per i Ponti, ognuno guidato da Leader e membri dello Staff TGS Eurogroup, ognuno pronto a seguire diversi itinerari e attività.
Mentre i nostri baldi giovani studenti si sono avventurati in maniera giocosa per Venezia, nella grande Caccia al Tesoro “Find the Church”, con l’obiettivo di individuare più chiese possibili tra quelle indicate, il gruppo dei genitori ha cominciato il suo percorso di visita dagli splendidi Giardini Reali di Piazza San Marco. Le condizioni meteorologiche sono state dalla nostra parte fino a mezzogiorno, quando una pioggia leggera ci ha accompagnato per circa un’oretta: pare che gli studenti neanche si siano accorti dell’acqua che cadeva dal cielo, da quanto correvano di qua e di là per abbinare alle foto il nome della chiesa! Il gruppo di genitori, invece, guidati dalla Vice Presidente Chiara, con molta saggezza si è diretto di buon passo verso il Teatro La Fenice per la visita programmata e come d’incanto, all’uscita, la pioggia era sparita! La visita in teatro è una gioia sia per gli occhi e per lo spirito: sapere che nonostante gli incendi del passato nessuno si è mai arreso e si è sempre deciso per la ricostruzione, ci fa capire quanta importanza abbia l’arte e la bellezza per l’umanità, quale grande nutrimento dona alle nostre vite.
Dopo la meritata pausa pranzo, i giovani hanno proseguito la loro caccia al tesoro, mentre i genitori hanno avuto la possibilità di raggiungere la terrazza panoramica del Fondaco dei Tedeschi per ammirare Venezia dall’alto a 360°.
Alle 15.30 circa i due gruppi si sono riuniti presso la Basilica di Santa Maria della Salute: all’interno del palazzo del Seminario Patriarcale abbiamo avuto a disposizione lo spazio del chiostro per salutarci con un’ultima riflessione: ieri non ricorreva solo la Giornata Mondiale del Turismo, ma anche la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato. È agli sfollati che abbiamo rivolto la preghiera conclusiva: “In ciascuno di loro è presente Gesù – scrive Papa Francesco nel messaggio diramato dal Vaticano – costretto, come ai tempi di Erode, a fuggire per salvarsi. Nei loro volti siamo chiamati a riconoscere il volto del Cristo affamato, assetato, nudo, malato, forestiero e carcerato che ci interpella. Se lo riconosciamo, saremo noi a ringraziarlo per averlo potuto incontrare, amare e servire”

E nel frattempo cosa ha combinato il gruppo di volontari della Su e Zo…? Ne vedremo delle belle: a domani per la pagina di diario del Su e Zo Trial!

lo Staff TGS Journal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.