Chiudi

TGS Game 2019: 3° puntata

Siamo già alla terza puntata del gioco dedicato a tutti gli studenti dell’Estate TGS 2019! Il gioco è stato presentato all’Incontro dell’Amicizia il mese scorso e sulle pagine di questo stesso blog TGS Journal: per tutti i dettagli dell’iniziativa leggi il post precedente: “TGS Game 2019!. Queste le regole, davvero semplicissime: inserisci nelle caselle vuote ed evidenziate la soluzione della seconda puntata del gioco. Poi trova nello schema le parole evidenziate del testo. Le lettere rimanenti (3,5,2,6) formeranno le lettere da inserire nello schema della prossima puntata!

Ci spostiamo in pieno centro questa volta, sotto la famosa colonna dedicata all’ammiraglio Nelson a memoriale della vittoria nell’omonima battaglia nel 1805 al largo della Spagna tra la Royal Navy e le flotte combinate di Spagna e Francia. Siamo ovviamente a _ _ _ _ _ _ _ _ _   _ _ _ _ _ _, la famosa piazza su cui convergono le trafficate strade dello Strand (che porta verso est) e The Mall che invece costeggia il parco di St. James e porta a Buckingham Palace, sede della monarchia inglese oppure Whitehall (la via che conduce alla “zona politica” di Londra) o Pall Mall verso Green Park. La piazza è molto ampia e al centro è pedonale; attorno alla famosa colonna (alta 51 metri) ci sono i famosi 4 leoni bronzei scolpiti da Sir Landseer e le corrispondenti fontane (progettate da Sir Lutyens nel 1939).

In origine avevano sede qui le scuderie reali (King’s Mews) poi spostate a Buckingham Palace e la piazza venne riqualificata dall’architetto John Nash nel 1826. Lungo la storia divenne la piazza dei comizi e anche delle proteste mentre oggi si esibiscono molti artisti di strada.

Si affacciano sul lato nord della piazza la National Gallery (fondata nel 1824 quando il governo inglese fece una grossa acquisizione dal banchiere Angerstein) e alle spalle la National Portrait Gallery (una delle raccolte di ritratti più ampia al mondo). La prima (opera dell’architetto Wilkins, illuminata la sera da diversi fari colorati) conserva una collezione enorme di opere pittoriche disposte secondo un ordine cronologico, dal Trecento fino alla pittura inglese dell’ottocento. Vi sono conservate opere famose di Leonardo Da Vinci, Botticelli, Bellini, Caravaggio, Rembrandt, Tiziano, Van Dyck , ma anche i pittori inglesi quali Constable (1766-1837) e Turner (1775-1851). Sul lato ovest ha sede l’ambasciata del Canada.

Poco lontano dalla National Gallery si affaccia la piccola chiesa di culto anglicano di Saint Martin in the Fields del 1726 in stile rococò (sulla facciata il Royal Coat of Arms) e la stazione di Charing Cross. Non mancano anche diversi “pubs” tipici (The Chandon, The Clarence e The Lord Moon su tutti). Piccola deviazione nella stazione metropolitana per vedere il Tile Murals che racconta la storia della zona. [41]

Lo Staff di TGS Journal

Area Download

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.