Chiudi

Tintoretto 1519-1594

L’Itinerario Culturale della Su e Zo 2019 sarà dedicato alla figura del pittore veneziano Tintoretto: tutta la città di Venezia è in festa per l’artista e ad esso ha dedicato una serie di mostre nel quadro delle celebrazioni del cinquecentenario della sua nascita. L’iniziativa è nata dalla Fondazione Musei Civici di Venezia che ha coinvolto la National Gallery of Art di Washington in un ambizioso progetto espositivo che ha il suo fulcro nella grande mostra “Tintoretto 1519-1594” a Palazzo Ducale. La mostra attualmente in corso a Venezia si chiuderà il prossimo 6 gennaio 2019 per trasferirsi poi oltreoceano. Alla Fondazione Musei Civici di Venezia si sono affiancate le Gallerie dell’Accademia con la mostra “Il Giovane Tintoretto”, oltre a Palazzo Mocenigo e la Scuola Grande di San Marco con altre mostre tematiche.

La Fondazione Musei Civici di Venezia e la National Gallery of Art di Washington presentano dal 7 settembre 2018 al 6 gennaio 2019 a Palazzo Ducale un progetto di ricerca di respiro internazionale per festeggiare i 500 anni della nascita del pittore veneziano Jacopo Tintoretto, tra i giganti della pittura europea del XVI secolo.
Nel percorso espositivo nell’Appartamento del Doge – a cura di Robert Echols e Frederick Ilchman, con la direzione scientifica di Gabriella Belli – si potranno ammirare 50 dipinti e 20 disegni autografi di Tintoretto, prestati dai grandi musei internazionali, unitamente ai famosi cicli realizzati per Palazzo Ducale tra il 1564 e il 1592, visibili nell’originaria collocazione. L’esposizione permetterà dunque di riscoprire pienamente la pittura visionaria, audace e per nulla convenzionale di Jacopo Robusti che, figlio di un tintore, seppe sfidare la tradizione consolidata incarnata da Tiziano, sbalordendo e scegliendo di innovare: non solo con ardite soluzioni tecniche e stilistiche, ma anche con sperimentazioni iconografiche che segnarono un punto di svolta nella storia della pittura veneziana del Cinquecento. Tra questi prestiti eccezionali, saranno esposte opere provenienti dai musei italiani e da quelli di Londra – la National Gallery, la Royal Collection, il Victoria and Albert Museum, la Courtauld Gallery – da Parigi, Gent, Lione, Dresda, Otterlo, Praga, Rotterdam. Dal Prado di Madrid arriveranno cinque opere straordinarie, comprese Giuseppe e la moglie di Putifarre (1555 circa), Giuditta e Oloferne (1552- 1555) e Il ratto di Elena (1578- 1579), di oltre tre metri di lunghezza. Susanna e i vecchioni, celebre e fascinoso capolavoro del 1555-1556, giungerà dal Kunsthistorisches Museum di Vienna e, grazie agli Staatliche Museen di Berlino, si vedrà in mostra il nobile Ritratto di Giovanni Mocenigo (1580 circa). E poi importanti opere dall’America: da Chicago a New York, da Philadelphia a Washington. Emblematici e rivelatori sono i due autoritratti con cui si apre e si chiude il percorso espositivo, eseguiti uno all’inizio e uno alla fine della carriera di Jacopo e prestati rispettivamente dal Philadelphia Museum of Art e dal Musée du Louvre.
Il progetto, al quale hanno contribuito storici dell’arte di fama internazionale e che vede l’adesione delle più importanti istituzioni veneziane, si concretizza in un grande evento espositivo che si terrà a Palazzo Ducale e alle Gallerie dell’Accademia di Venezia. In queste due sedi prestigiose l’anniversario per i 500 anni dalla nascita di Tintoretto sarà celebrato dalla Fondazione Musei Civici di Venezia con l’esposizione “Tintoretto 1519 – 1594” a Palazzo Ducale e dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia con l’esposizione “Il giovane Tintoretto”, in un percorso integrato di straordinari capolavori provenienti dalle principali collezioni pubbliche e private del mondo, mentre numerosi dipinti presenti a Venezia saranno restaurati per l’occasione, grazie al sostegno di Save Venice Inc., per permettere al pubblico di ammirarle nella loro compiuta forza espressiva.

(fonte: Fondazione Musei Civici di Venezia)

Nel 2019, per il terzo anno consecutivo, la Fondazione Musei Civici di Venezia è partner istituzionale della Su e Zo per i Ponti di Venezia attraverso l’iniziativa speciale “Su e Zo per i Musei”.

Ecco i dettagli di tutte le mostre in corso a Venezia nel quadro delle celebrazioni del cinquecentenario della nascita di Tintoretto:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.