Chiudi

“Chi ama educa” 2017. Pagina di diario

Domenica 24 settembre 2017 un gruppo di volontari TGS Eurogroup si è dato appuntamento all’Istituto Salesiano San Marco di Mestre per la settima edizione del Convegno Salesiano di Pastorale Giovanile, dal titolo “Chi ama educa – Giovani e l’arte del discernimento, in cammino verso il sinodo sui giovani” (vedi precedente post: “Chi ama educa” 2017”). Ecco la pagina di diario di Giulia…

Come ogni anno nel mese di settembre, si è tenuto ieri presso l’Istituto Salesiano San Marco il settimo convegno di pastorale giovanile “Chi Ama Educa”, dal titolo “Giovani e l’arte del discernimento, in cammino verso il Sinodo dei Giovani”.

Primo di una serie di tre convegni sulle tematiche del Sinodo dei Giovani, affronta un argomento non facile, quello del discernimento, proposto dai vescovi a Papa Francesco proprio per questo sinodo il cui percorso è iniziato quest’anno e terminerà a giugno dell’anno prossimo.
E come ogni anno non poteva mancare il TGS con una piccola delegazione!

La giornata si è aperta con una lectio introduttiva su Lazzaro risorto, guidata da don Giovanni Bonato, dalla parola di Giovanni, che ha dato ai partecipanti qualche indicazione sul tema del convegno.

La tematica del discernimento è stata quindi trattata in due grandi momenti. Un primo approccio, più accademico, è stato presentato dal prof. Lorenzo Biagi sulla pratica del discernimento, necessaria all’esistenza dell’uomo. Ha spiegato quali sono gli atteggiamenti che vanno rispettati per poter discernere, l’esercizio, l’attitudine alla ricerca, la consapevolezza che esso è sia un dono che un compito affidato da Dio agli uomini, e quali sono i passaggi, i momenti che vanno affrontati per poter discernere.

Nel pomeriggio, la seconda parte del convegno è stata guidata da Padre Beppe Bertagna, che ha portato al tavolo dei lavori il discernimento secondo San Ignazio da Loyola. San Ignazio ritiene che durante la pratica del discernimento, nelle nostre menti si presentano 3 voci: la nostra, quella di Dio e quella del “nemico”. Su queste emana delle regole che permettono di capire come e dove agiamo secondo Dio, e come e dove agiamo secondo il nemico. Il nemico ti impedisce di scegliere e non ti fa procedere, Dio invece vuole che guardi avanti e che cambi la tua vita in meglio.

Lo scopo del convegno era dare una conoscenza del discernimento, un’infarinatura si potrebbe dire, che permetta di attuarlo nelle scelte della nostra quotidianità.
La giornata si è conclusa poi con i saluti di don Silvio e un arrivederci al prossimo convegno nel 2018.

Giulia

Area Download

  • Volantino "Chi Ama Educa" 2017 - Download
  • Pieghevole "Chi Ama Educa" 2017 - Download

Link correlati

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.