Chiudi

Londra: il Natale di chi vive la città

Natale a Londra“Il Natale quando arriva, arriva”, echeggiava così, tra le pareti delle nostre abitazioni, un noto slogan di un tipico dolciume natalizio non più di una manciata di anni fa e ricordava che oramai il tempo del Natale si stava avvicinando, un monito per tutti: ricorda che la ricorrenza è oramai prossima e dovrai farti trovare preparato!

Non più di una manciata di anni fa, dicevamo… eppure sembra un tempo molto lontano, soprattutto se ti avvicendi tra le strade delle città che oramai dal mese scorso hanno iniziato ad indurre l’atmosfera natalizia. Che dire delle grandi capitali e, a questo proposito, …. perché non pensare alla cara Londra?

I magazzini Harrods – d’accordo, di certo orientati più al business che alla religiosità della ricorrenza – ospitano flotte di visitatori tra le sale del magazzino dedicate al Natale e, sul portale Internet, si elencano le date ultime entro le quali “caricare il carrello” per consentire la spedizioni dei desiderata e per poterli affidare alla consegna di Babbo Natale.

Le primarie vie della città brillano di luminarie, differenti a seconda del quartiere e del pubblico cui sono destinate, attraggono i passanti e ne lasciano molti a bocca aperta con il naso all’insù. La gettonata Regent Street si addobba, per questo Natale, di nuove sfere sospese sopra al traffico cittadino, sfere piatte su cui si proiettano scritte e immagini; Oxford Street, dal 1 novembre, ripone le luminarie che già si sono viste negli anni scorsi, raggiungendo ben 1778 sfere che ricordano i fiocchi di neve. Carnaby Street propone quest’anno palline e stelle appese tra gli edifici che delimitano la via con una preponderanza di colore viola. Poi c’è Covent Garden, c’è il mercato di Marylebone, le chiccose Bond Street e New Bond Street, il mercatino lungo lo Strand e una città che cambia volto non appena la luce del sole lascia spazio allo scintillio delle luci che donano generosamente calore ai passanti; è tutto così in una città che è vestita a festa.

Tra i tanti angoli e pertugi protetti, si nasconde anche il Natale di chi trascorre la sua giornata tra le strade e che, quando scende la sera, mentre tutte le decorazioni donano alla città un aspetto ancora più magico e di attesa, fanno ritorno al loro angolo, non necessariamente nascosto, e si apprestano a preparare il loro giaciglio, tra gli scatoloni recuperati in chissà quale altro angolo della città, sistemano coperte e sacco a pelo e si abbandonano nelle braccia di Morfeo, mentre la città rumorosa li avvolge ed i passanti, oramai avvezzi, passano infreddoliti e, spesso, volutamente incuranti.

“Il Natale quando arriva, arriva…”: che tu ti trovi tra le strade fredde e frettolose della capitale o che tu sia in una tranquilla abitazione circondato dal calore degli affetti.

Alessandra

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.