Chiudi

TGS Eurogroup in gita ad Hampton Court!

HCIn attesa di partire per l’Inghilterra… siamo andati alla scoperta delle gite TGS di quest’anno e con oggi siamo giunti al nostro ultimo appuntamento. Diamo uno sguardo al programma del gruppo TGS Tonbridge 2015. Sabrina ci propone di andare alla scoperta del palazzo di Hampton Court, molto vicino a Londra!

Come ogni palazzo inglese che si rispetti, questo palazzo ospita un fantasma: Catherine Howard, quinta delle sei moglie di Enrico VIII, vaga tra i corridoi di questo splendido palazzo in cerca del re per chiedere la grazia. Hampton Court è la reggia legata ad Enrico VIII, ma non fu lui a costruirla. Questa reggia fu iniziata da Thomas Wolsey, cardinale, Primo Ministro e favorito del re che decise di costruirsi una reggia degna della sua carica. Purtroppo il cardinale non riuscì nell’intento di far concedere a Enrico VIII il divorzio da Caterina d’Aragona; cadde quindi in disgrazia presso il volubile re e fu costretto a cedere il palazzo al sovrano.

Enrico VIII intraprese grandi opere di ampliamento aggiungendo tra l’altro le meravigliose cucine che si possono visitare durante il tour. E’ un palazzo stile Tudor a tutti gli effetti, ma presenta anche alcuni tratti di architettura barocca che furono voluti dal re Guglielmo III e dalla regina Maria che diedero l’incarico ad uno dei più famosi architetti d’Inghilterra: Sir Christopher Wren. L’intento era quello di rivaleggiare con la reggia di Versailles.
Cappella RealeLa storia di questo castello è molto lunga e questo palazzo imponente ospita ora gli uffici principali degli Historical Royal Palaces, di cui fa parte. Questo enorme palazzo, oltre ad innumerevoli stanze, ospita la Royal Chapel che continua ad essere luogo di culto dopo ben 450 anni dalla sua costruzione; il suo soffitto a volta in blu e oro era destinato alla Christ Church di Oxford, ma fu installato qui.
Le cucine stile Tudor, volute da Enrico VIII, sono accessibili dall’Anne Boleyn’s Gateway: qui si cucinavano i pasti per tutta la corte composta da circa 1200 persone. Le cucine sono state sistemate come potevano sembrare all’epoca dove per l’intera giornata giravano sugli spiedi carni e animali interi pronti per sfamare la numerosa corte e, come sappiamo, il grande appetito del sovrano.
La Cartoon Gallery prende il nome dai meravigliosi dipinti su cartone di Raffaello che ora sono ospitati al Victoria and Albert Museum. La visita all’interno del palazzo non è tutto: anche al di fuori non si scherza. Nei giardini, percorribili in carrozza, si possono trovare il Royal Tennis Court, i Riverside Gardens e la Lower Orangerie che ospita alcuni dipinti del Mantegna.
labirintoLast but not least, il labirinto: è lungo 800 metri ed è il più antico labirinto di siepi del Regno Unito. Ho avuto occasione di visitare questo meraviglioso palazzo quando sono stata leader a Tunbridge Wells e devo dire che per visitarlo tutto, un pomeriggio è davvero poco.
Questo palazzo, in particolar modo il labirinto, è menzionato anche in un episodio molto divertente del romanzo di Jerome K. Jerome, “Tre uomini in barca” (cap. VI).
Il palazzo si trova fuori Londra, a circa 19 kilometri da Charing Cross e si può raggiungere anche in barca, visto che è ubicato sulle rive del Tamigi.
Buona visita!

Sabrina

Link utili:

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.