Chiudi

La mappa della Su e Zo 2013!

Su e Zo per i Ponti, 7 Aprile 2013.Percorso principale: 12 km, 48 ponti. Percorso ridotto: 6 km, 26 ponti.
Su e Zo per i Ponti, 7 Aprile 2013.
Percorso principale: 12 km, 48 ponti. Percorso ridotto: 6 km, 26 ponti.

Manca poco alla 35° edizione della Su e Zo per i Ponti, fissata per domenica 7 Aprile 2013: è il momento buono per iniziare a sfogliare assieme la “Guida alla Manifestazione”, l’opuscolo ufficiale, già disponibile presso tutti i punti vendita e scaricabile on line dal sito web della Su e Zo. Dalle pagine di questo blog in queste settimane daremo uno sguardo assieme la Guida e scopriremo un poco per volta tutte le informazioni che ci servono per prepararci al grande evento veneziano, oltre alle novità che ci riserva l’edizione 2013.

Come ogni anno, l’emozione è grande quando si apre la Guida della Su e Zo per la prima volta: si va subito alla pagina centrale, che si apre a svelare finalmente la mappa del percorso della Su e Zo! E immediatamente si inizia a fantasticare sui luoghi di Venezia più nascosti o più popolari che ci appresteremo a percorrere il giorno della marcia.
Sì, perché la Su e Zo ogni anno ci porta a visitare i luoghi più conosciuti di Venezia come anche quelli meno noti.

Partiamo come tradizione da Piazza San Marco e il primo ponte da affrontare è il Ponte della Paglia. Procedendo per Riva degli Schiavoni arriviamo al Sestriere di Castello, fino a toccare i Giardini della Biennale per spingerci poi fino all’Isola di San Pietro. Si lambisce poi l’Arsenale e si arriva a Campo Santi Giovanni e Paolo, dove ci attende il primo ristoro. Uno sguardo alla laguna dalle Fondamenta Nuove e poi di nuovo  ci addentriamo per calli strette fino a quando il percorso raggiunge le Fondamenta della Misericordia. Si costeggiano le Fondamenta di San Giobbe e poi, arrivati al Ponte delle Guglie si gira verso Campo San Geremia, si giunge a Lista di Spagna e si attraversa poi il Ponte degli Scalzi: è qui che ci raggiunge l’altra metà dei partecipanti alla marcia, quelli che hanno scelto il percorso breve in partenza dalla vicina Stazione Ferroviaria, e assieme ci avviamo verso Campo dei Tolentini, dove ha sede l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, e verso il quartiere di Santa Marta per entrare nella zona del Porto, eccezionalmente aperta al pubblico, dove ci attende il secondo ristoro. Dalla Stazione Marittima si passa alle Fondamenta delle Zattere, ammirando di là del canale l’isola della Giudecca eon la sua splendida Chiesa del Redentore. Percorriamo le Zattere fino in fondo, alla Punta della Dogana, da dove ammiriamo un panorama mozzafiato dell’intero Bacino di San Marco, e torniamo indietro sul lato del Canal Grande, passando davanti alla Basilica della Salute fino a giungere all’Accademia. Attraversato l’omonimo ponte, si allarga davanti a noi Campo Stefano, ma noi proseguiamo senza indugi fino a Campo San Maurizio, dove ci aspetta il terzo e ultimo ristoro. Ma non c’è tempo da perdere, ci rimettiamo in marcia: Calle Larga XXII Marzo, la chiesa di San Moisè e finalmente sbuchiamo di nuovo in Piazza San Marco, all’arrivo della Su e Zo, dove veniamo premiati con una bellissima medaglia e siamo giusto in tempo per assistere allo spettacolo finale dei gruppi Folkloristici!

E il Percorso Letterario? Tranquilli, c’è anche quest’anno… ma per quello dovrete attendere uno dei prossimi post! Tornate presto a visitare il nostro blog!

Igino

 

Link Correlati:
Sito web Su e Zo per i Ponti
Tutte le ultime notizie sulla Su e Zo per i Ponti

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.