Chiudi

TGS Summer 2010 post #15

Martedì 20 luglio 2010

Oggi, per tre dei nostri gruppi, è giornata di vacanza nella vacanza. Per voi lettori del nostro blog, questa espressione dovrebbe portare alla memoria un intervento dei giorni scorsi… vi ricordate a cosa si riferiva? Proviamo a darvi un aiutino… interessava il centro di Coulsdon… Alcuni di voi hanno indovinato : si riferisce all’uscita di una intera giornata in programma in tutti i nostri centri nel corso della permanenza in UK. L’avevamo definita vacanza nella vacanza proprio perché in tale occasione non è prevista scuola al mattino.

Coulsdon ha già usufruito di questo “bonus” lo scorso giovedì con destinazione Dover e le bianche scogliere.

Oggi è invece il turno di tutti gli altri centri TGS: Tonbridge si dirige a Cambridge, mentre Caterham e Tunbridge Wells si mettono in viaggio con destinazione a Oxford, due mete simbolo e storia dell’Inghilterra. Tutti i gruppi partiranno dalle rispettive Hall verso le 9.00 del mattino, raggiungeranno le rispettive mete e faranno rientro vero le 19.30. La giornata prevede l’arrivo, una perlustrazione della cittadina, quindi l’incontro con la guida inglese che accompagnerà gli studenti alla scoperta della città universitaria, della sua storia, la visita dei college, le regole degli stessi, i personaggi importanti e famosi che vi hanno studiato. Ma i nostri accompagnatori hanno previsto anche uno spazio libero per i ragazzi e siamo certi che molti ne approfitteranno per acquistare la felpa o la T-shirt di Oxford o Cambridge da sfoggiare nella prime giornate più fresche di fine estate.

Ieri, come ogni inizio settimana, gli accompagnatori hanno consegnato ai ragazzi i Questionari del lunedì. Si tratta di un breve modulo che consegniamo a ciascun studente e che contiene alcune domande su come hanno trascorso la domenica nonché sul gradimento delle attività di gruppo della settimana conclusasi ed osservazioni sulla famiglia ospitante. Uno strumento per fare un punto della situazione sul coinvolgimento del singolo studente alla proposta TGS Eurogroup in tutti i suoi aspetti: vita di gruppo, attività didattica, esperienza in famiglia. E’ l’occasione per ogni studente di fermarsi un momento a riflettere e comunicare per iscritto (qualora non trovasse le parole per parlarne direttamente ai leader!) eventuali piccoli disagi quotidiani che sta provando, ma anche la gioia e la passione con cui sta vivendo l’esperienza TGS.

Prendendo spunto dalle risposte di ieri e da un commento a un precedente post di un nostro affezionato lettore nonché ex studente TGS (grazie Gabriele!), parliamo oggi di come sta andando la vita di gruppo nei vari centri TGS in Inghilterra.

Sono tutte positive le esperienze che i nostri gruppi stanno vivendo. E questo si riferisce alla vita di gruppo nel senso più esteso: tra accompagnatori, tra ragazzi e ragazzi e tra ragazzi ed accompagnatori.

Non è facile costruire i giusti equilibri che governano le attività del gruppo e garantiscono una esperienza positiva. Dipende dalla buona volontà di tutti gli attori coinvolti, ma anche dalla consapevolezza che a volte è necessario essere flessibili e accettare pregi e difetti di ciascuno. Solo avendo ben chiaro l’obiettivo comune ed armandosi di una buona forza di volontà la vita di gruppo ti arricchisce.

Coulsdon, nell’estate 2010, ha un impegno in più. Eravamo assenti dalla località da alcuni anni. Il gruppo prende su di sé la responsabilità di lavorare con serietà e puntualità: a Coulsdon vogliamo riuscire a farci conoscere, accettare e ben accogliere per un prossimo ritorno. Il gruppo sta lavorando con un’ottima collaborazione, i nostri ragazzi sono sempre rispettosi dei luoghi e delle persone che ci ospitano, siano esse le famiglie ospitanti o il personale del Coulsdon College, e per questo ci stiamo facendo amare da chiunque e tutti gli amici inglesi sono entusiasti dell’esperienza che stanno vivendo con il TGS: ben fatto ragazzi!

Caterham sta fornendo riscontri altrettanto positivi. I due centri ospitano ragazzini con esigenze un po’ differenti rispetto ai grandicelli e non sono mancate occasioni in cui alcuni abbiano sentito la nostalgia di casa. I leader hanno la situazione sotto controllo e assieme a insegnanti e famiglie ospitanti stanno monitorando anche i casi più delicati, ma in linea di massima dopo i primi giorni in cui la mancanza dei genitori si faceva più sentire, ora anche gli studenti inizialmente più in difficoltà sono perfettamente a loro agio e parte integrante del gruppo. E possiamo scommeterci: non vorranno più tornare a casa!

Il gruppo di Tonbridge si presenta piuttosto eterogeneo: ci sono studenti che partono per la prima volta con il TGS, un gruppo di ragazzi proveniente direttamente dall’esperienza di Tonbridge del 2009 ed un gruppetto che già si è conosciuto la scorsa estate a Caterham. I sottogruppi che in questo modo si sono inevitabilmente formati nei primi giorni sono stati presto abilmente e sapientemente rimescolati dai leader, sfruttando le occasioni date dalle numerose attività di gruppo in programma: senza che i ragazzi se ne accorgessero come d’incanto il gruppo ora è perfettamente unito e compatto.

Tunbridge Wells è il gruppo dei maggiori che, in alcune situazioni, sono convinti di volersi gestire in autonomia e, soprattutto, in assoluta libertà… ma la presenza costante e attenta dei leader li aiuta ad inserirsi nella vita di gruppo e nella vita di famiglia nel rispetto delle persone e delle regole che ci siamo dati. In tal modo, nonostante la maggiore età degli studenti, non esistono giochi o attività ritenute infantili o non alla loro altezza: l’affiatamento all’interno del gruppo è già forte e ogni studente è desideroso di mettersi in gioco in prima persona nei giochi al parco e più in generale nella vita di gruppo.

A domani!

Alessandra e Igino

Link correlati:
Le gite di TGS Caterham 2010: Oxford
Le gite di TGS Tonbridge 2010: Cambridge
Le gite di TGS Tunbridge Wells 2010: Oxford

2 thoughts on “TGS Summer 2010 post #15

  1. I questionari sono in italiano perché riguardano una personale valutazione dello studente relativa alla “esperienza cristiana di vita di gruppo” che sta vivendo, da sempre uno dei capisaldi della proposta TGS Eurogroup alla pari del corso di lingua inglese. Ovviamente la vita di gruppo, per come è strutturata, si svolge utilizzando prevalentemente la lingua italiana, senza per questo nulla togliere all’esperienza linguistica e culturale in terra inglese. Riteniamo dunque più coerente l’utilizzo della lingua italiana anche nella compilazione dei questionari, ma gli studenti sono i benvenuti se desiderano cimentarsi a rispondere in lingua inglese!

Comments are closed.

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.