Chiudi

Buona Festa di Maria Ausiliatrice 2018!

Oggi, 24 Maggio 2018, è un giorno importante per tutta la Famiglia Salesiana perché ricorre la memoria di Maria Ausiliatrice. Nella storia della Chiesa, si iniziò ad onorare la Madonna sotto questo titolo già a partire dal Cinquecento, all’epoca di San Pio V, ma questa devozione ebbe larga diffusione soprattutto in seguito alla vittoria dei cristiani sui turchi durante le battaglie di Lepanto nel 1571 e di Vienna nel 1683. Fu Papa Pio VII ad istituirne la festa fissandone la data al 24 maggio. Don Bosco divenne fervente apostolo della devozione a Maria Ausiliatrice e la raccomandò in modo speciale ai suoi ragazzi. Nei pericoli, nelle angustie e nelle strettezze i figli di Don Bosco di ieri, come di oggi, avrebbero sempre potuto invocare con fiducia la Vergine Santa come unico e solo soccorso insieme a quello dell’Eucaristia.  Gesù stesso indicò a Don Bosco la Madonna come maestra e guida della Famiglia Salesiana.
L’intera Opera salesiana ebbe proprio inizio con l’Ave Maria recitata da Don Bosco insieme al primo ragazzo del futuro oratorio, Bartolomeo Garelli. Fu poi la Madonna stessa a indicare a Don Bosco in sogno il suo desiderio che si costruisse una grande chiesa in un luogo coltivato accanto all’oratorio nel punto preciso dove i martiri torinesi Vittore e Ottaviano avevano subito il loro martirio. In quello spazio che la Vergine indicava a Don Bosco posando in esso il suo piede, ella volle che Dio fosse venerato in modo specialissimo. Venne quindi eretta nel 1868 la Basilica di Maria Ausiliatrice e proprio quest’anno, il 9 giugno, la Famiglia Salesiana si appresta a celebrare il 150° anniversario della sua fondazione.
Per preparare la celebrazione della Solennità di Maria Ausiliatrice, ma anche per onorare in modo particolare la ricorrenza della fondazione della Basilica, il Rettor Maggiore dei Salesiani, don Angel Fernandez Artime, ha pensato nei giorni scorsi di animare una Novena universale a Maria Ausiliatrice che, a partire dal 15 maggio, ha potuto raggiungere tutti, ragazzi e adulti, anche attraverso il web  con letture e riflessioni sui sogni di Don Bosco.

Si è trattato di un mezzo efficacissimo per unire in preghiera tutta la Famiglia Salesiana sparsa nel mondo e per ascoltare le testimonianze di tanti salesiani che hanno voluto raccontare quanto l’affidamento alla Vergine abbia sorretto la loro vita e la loro missione salesiana, anche in contesti particolarmente difficili. Proprio sulla missionarietá e sull’apostolato si è concentrata anche l’attenzione del Rettor Maggiore. Egli ha voluto sottolineare come ognuno di noi sia figlio di Maria Santissima nell’ordine della Grazia e sia chiamato ad accogliere il suo amore materno per saperlo poi diffondere apostolicamente alle persone che incontriamo e gli educatori, in particolare, ai ragazzi che sono loro affidati. Al tempo stesso, ogni cristiano ha l’identità propria del missionario, dell’inviato che è spinto dallo Spirito ad annunciare la gioia del Vangelo in tutte le periferie del mondo, anche in quelle più vicine alle nostre realtà. Con questo augurio, di essere apostoli e missionari dell’Amore Trinitario, auguriamo a tutti una felice Festa di Maria Ausiliatrice, affidandoci a Lei con le parole del Rettor Maggiore:
Ti ringraziamo Vergine Santissima Ausiliatrice perché ci hai chiamati ad essere apostoli e missionari, ti ringraziamo perché sappiamo che cammini con noi per i sentieri a volte stretti e difficili di questo mondo. Apri i nostri cuori per comprendere ed amare ciò che è nuovo e diverso. Sorreggi le nostre opere e donaci sempre più coraggio e creatività apostolica”
Mariagrazia

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.