Chiudi

Assemblea Nazionale TGS 2018 a Roma! Pagina di diario.

Lo scorso fine settimana, 21-22 Aprile 2018, si è svolta a Roma la XXXIII Assemblea Nazionale della Associazione TGS – Turismo Giovanile e Sociale. Ecco le impressioni di Clio, in rappresentanza di TGS Eurogroup, alla sua prima esperienza in Assemblea Nazionale…

TGS Eurogroup non si ferma mai! Se lo scorso fine settimana ci ha visto all’opera nella cornice veneziana della Su e Zo per i Ponti, la settimana appena conclusasi ci ha avvistati nel cuore dell’Italia, a Roma!

Ma prepariamo i nostri attenti lettori al clima che ci ha accolto nella capitale… in particolare, il 21 Aprile non è una giornata qualsiasi per la città di Roma, infatti per quei pochi che non lo sapessero ancora si tratta del Natale di Roma! …eppure Dicembre è già passato da tempo sarà facile obbiettare… Attenzione a non farsi trarre in inganno! La celebrazione di questa festa non ha nulla che richiami gli addobbi natalizi; vuole invece rievocare la fondazione della splendida città eterna avvenuta nel 753 a.C. E quale migliore circostanza se non questa per l’appuntamento nella capitale di TGS Nazionale per festeggiare i 50 anni dell’associazione in occasione della sua 33° Assemblea Ordinaria? Come se ciò non bastasse, un’Assemblea Elettiva del Consiglio Direttivo Nazionale! Un incontro i cui preparativi sono iniziati da tempo, non solo per procedere all’approvazione del bilancio dell’esercizio appena concluso ed eleggere il nuovo Consiglio Direttivo Nazionale, ma anche per confrontarsi sul percorso svolto fino a questo momento, definire i prossimi obbiettivi e le azioni da mettere in campo per il loro raggiungimento.

A dare il benvenuto ai membri del Consiglio Direttivo, accorsi a Roma da tutta Italia (dal Piemonte alla Puglia, dal Veneto alla Sicilia) c’è Massimiliano, Presidente uscente e al timone di TGS Nazionale negli ultimi 11 anni. Il traguardo raggiunto è importante e dopo aver condiviso un cammino di crescita non solo associativa ma anche personale con gli altri rappresentanti dell’associazione, l’emozione è palpabile.

L’occasione è preziosa per fare memoria delle sfide incontrate e dell’operato svolto, in modo da calibrare il nuovo trampolino di lancio e la grinta necessari per portare avanti il progetto educativo giovanile tramite la sensibilizzazione nei confronti della cultura e della salvaguardia del nostro patrimonio culturale e naturale. A livello nazionale sbocciano le idee e gli stimoli di impegno sociale che poi in ciascun ambito locale ci si impegna a concretizzare, declinandoli con particolare attenzione nelle specificità ed esigenze delle proprie realtà.

Per rendere possibile questo, è importante che il Consiglio Direttivo sia consapevole di essere il fulcro della condivisione dei valori di vita associativi e di essere esempio costante di unione delle forze dei singoli e di messa a disposizione del proprio tempo, in modo da costruire giorno per giorno la storia di questa associazione e non incorrere in un altrimenti improduttivo scorrere del tempo.

La lettura della relazione sullo stato dell’associazione da parte del Presidente ha evidenziato come TGS e la valenza educativa dell’associazione debbano sempre più porsi come interpreti dei sogni e bisogni dei giovani, con rinnovata attenzione a coloro che hanno ormai compiuto 18 anni e come i numerosi progetti realizzati fino ad oggi vadano nella direzione giusta (Formazione DBYN; TGS LAB: TRAVEL, ENJOY, RESPECT; URBAN RE-GENERACTION; IN.S.I.E.M.E… per citarne solo alcuni) nel crescente impegno a coinvolgere in numero sempre maggiore realtà anche esterne al mondo salesiano.

Due progetti sono stati presentati per il prossimo futuro: partecipare alla definizione dell’Itineario Culturale Europeo che nel cammino dal mar Baltico a Roma, passando per la Romea Strata e la Via Franchigena, ambisce a connettere più di cinquanta realtà associative dal nord al sud dell’Europa; ed un’ambiziosa serie di incontri di formazione volti a trasmettere le nozioni fondamentali ai membri delle varie realtà TGS sul suolo nazionale per irrobustire la consapevolezza della realtà associativa a cui si appartiene in modo da renderla sempre più integrata e aggiornata esponente di impegno sociale e di cittadinanza attiva.

Ciò che rende orgogliosi nel fare parte di un’associazione dalle molte sfaccettature e specificità a livello locale come il TGS è il clima familiare, di collaborazione e di continuo confronto costruttivo che fanno da padroni negli incontri nazionali. E’ straordinario vedere come ci si ritrovi dopo mesi e la sensazione sia quella di essersi salutati il giorno prima; inizialmente, se non ci si è abituati, l’impressione è quella di una grande Babele, il riecheggiare di nomi e accenti differenti, ognuno portabandiera di un TGS locale che sta combattendo la propria battaglia all’insegna dell’impegno sociale… ma a poco a poco si comincia a familiarizzare con questi nomi e accenti e si realizza le differenti sfide che ognuno si trova ad affrontare a livello associativo non sono mai solo di quel TGS locale, ma dell’associazione tutta, che nell’adottare dei principi ed obiettivi comuni fa proprie tutte queste sfide e lavora per affrontarle e farle fruttare per il raggiungimento di obbiettivi educativi condivisi.

Dopo l’approvazione del bilancio dell’esercizio 2017 e del consuntivo 2018, si sono svolte le votazioni per eleggere il nuovo Consiglio Direttivo che vede nei suoi sette componenti: Lorenzo Napoli (Presidente), Cosima Convertini (Segretario), Fabio Setaro (Tesoriere), Cosimina D’Errico, Giancarlo Gargano, Rosario Papale e il nostro direttore TGS Eurogroup Igino Zanandrea (Vice Presidente)! I complimenti sono d’obbligo come pure un grosso in bocca al lupo per il quadriennio futuro che si presenta già denso di impegni e nuove opportunità per l’associazione!

Clio

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.