Chiudi

“Progetto TGS 18+”: Diario del 24.02.2018

E’ partito ufficialmente oggi il “Progetto TGS 18+”, la proposta formativa di viaggio studio a Bruxelles e incontro confronto con le istituzioni europee, il percorso di educazione alla Cittadinanza Europea rivolto a Studenti e Leader TGS Eurogroup (vedi precedente articol0 “Progetto TGS 18+” edizione 2018: il programma di viaggio). Da oggi fino a giovedì 1 Marzo seguiamo giorno per giorno i nostri ragazzi in viaggio attraverso i loro racconti quotidiani.

Partenza TGS18+ in contemporanea da tre diversi aeroporti questa mattina! Il gruppo composto da Chiara, Paolo, Nicola, Davide, Francesco, Katya, Domenico, Arcangelo e Igino è partito da Venezia, Federica, Lorenzo, Kyra, Viola, Stefano e Leonardo da Milano Linate. E infine Elena dalla Danimarca! Dopo un raduno tutti insieme domenica scorsa via Skype, in occasione dell’incontro di presentazione, oggi era finalmente giunto il momento di incontrarsi e conoscersi di persona, direttamente in aeroporto a Bruxelles.
E se in pausa pranzo o nel tragitto dall’aeroporto al centro città già il gruppo iniziava ad amalgamarsi, tra una chiacchiera e l’altra, è solo all’arrivo all’ostello che, subito dopo la sistemazione nelle camere, la prima sessione di studio consente a tutti di confrontarsi più in profondità e di mettersi in relazione l’uno con l’altro. Lo spunto e l’occasione è data dall’incontro con Sara e Mattia, una coppia di giovani che ha deciso di trasferirsi a Bruxelles un po’ di anni fa per lavorare a stretto contatto con le istituzioni europee. Mattia, un giovane funzionario associato dell’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari; Sara, una giovane referente del Centro Europeo del Volontariato: sono loro a fornire una prima introduzione alle istituzioni europee e a raccontarci di come si vive a stretto contatto con esse. Gli argomenti spaziano dall’importanza del riconoscimento del volontariato per le competenze che esso può fornire nel formare i futuri cittadini, alla nuova proposta della Commissione Europea per il Corpo Europeo di Solidarietà; dalla visione e dalla percezione del significato più profondo dell’Unione Europea all’attuale momento difficile che l’Unione stessa sta vivendo a causa di numerosi movimenti nazionalistici presenti in molte nazioni d’Europa; sullo sfondo, alcune riflessioni sul ruolo fondamentale che dovrebbe rivestire l’educazione scolastica nella sensibilizzazione alla cittadinanza europea. Gli argomenti sono impegnativi ma l’interesse è alto per tutta la sessione di lavoro, con i partecipanti al viaggio studio che fin da subito incalzano i due ospiti con domande e richieste di approfondimenti.

A seguire, Sara e Mattia portano il gruppo in una prima passeggiata serale per la città vecchia di Bruxelles, sfidando le temperature polari, concludendo la serata con una cena in locale tipico per assaporare gustosi piatti tipici belgi.

 

A domani con una nuova pagina di diario!
Lo Staff di TGS Journal

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.