Chiudi

Oggi il TGS intervista… Ilenia!

ileniaIn attesa del 1° Incontro di Formazione Leader TGS 2014, questa volta ospiti ad Asolo della Casa S. Dorotea, il prossimo 12-13 Aprile 2014, eccoci arrivati all’ultimo appuntamento con i nostri articoli per farvi conoscere alcuni animatori che sono partiti per la prima volta l’anno scorso. Oggi ha risposto alle nostre domande Ilenia, Leader TGS 2013 a Coulsdon, che ci racconterà come ha vissuto la sua estate facendoci scoprire cosa l’ha spinta a dedicare il suo tempo libero al TGS.

Ciao Ilenia! Ci racconti come hai conosciuto il TGS? Ho conosciuto il TGS grazie ad un mio caro amico, partito come leader un paio d’anni prima di me, e che da allora mi aveva sempre raccontato di quanto quell’esperienza fosse stata la migliore della sua vita, di quanto gli avesse dato a livello umano e di quante cose nuove avesse imparato. Aspettavo quindi da un po’ di raggiungere l’età minima per potermi candidare come leader e fare a mia volta quell’esperienza. Non finirò mai di ringraziarlo.

Sono incominciati i nuovi corsi leader: come sono stati gli incontri di formazione lo scorso anno? Al primo incontro ero abbastanza agitata, non conoscevo nessuno (a parte il mio amico, che mi ha accompagnata) e avevo paura di sentirmi terribilmente a disagio, arrivata a Mogliano però sono stata accolta da una grande famiglia, e le preoccupazioni se ne sono andate subito. Durante gli altri incontri ho avuto modo di conoscere sempre meglio i miei “compagni d’avventura” e mi sono realmente sentita parte di quella famiglia.

Sei partita come leader a Coulsdon: come è stata la tua esperienza? La mia esperienza è stata meravigliosa, esattamente come mi era stata descritta. In 24 giorni a stretto contatto con il mio gruppo ho conosciuto veramente la collaborazione, la condivisione e l’aiuto reciproco. L’impegno è grande, ma ancora più grande è la soddisfazione di vedere i ragazzi ridere e sentirsi alla fine dire che hanno passato tre bellissime settimane. Le amicizie strette durante quelle tre settimane poi non sono ovviamente terminate lì a Coulsdon, nasce un affetto che ci si porta dentro, anche se la lontananza non permette di vedersi spesso.

Quale è il ricordo più bello che porterai sempre con te? Il ricordo più bello…difficile rispondere a questa domanda, dato che ogni singolo momento è stato indimenticabile! Beh, dovendo scegliere, penso che uno dei migliori sia stata la serata in stile “Ciao Darwin”, in particolare la scenetta buffa recitata dai leader e i travestimenti improbabilissimi dei ragazzi a fine serata, ma anche i biglietti scritti dai ragazzi poco prima del ritorno, i fantastici Digestive al cioccolato a prezzi bassi, le confidenze in pausa pranzo…insomma, in realtà non riesco a sceglierne uno in particolare, neanche provandoci, è stato tutto meraviglioso.

Grazie Ilenia! 

Manuela

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.