Chiudi

Clericus Cup 2012 ‘stars and stripes’

Don Agapito (al centro) e don Rafael (a destra) vincono la Clericus Cup 2011
con la Pontificia Università Gregoriana.

I sacerdoti TGS Eurogroup protagonisti della finale della Clericus Cup! Don Agapito Francisco Espinoza Cortés, che l’anno scorso ha accompagnato i nostri studenti a Guildford, e Don Rafael Alberto Sandoval López, assegnato ad uno dei gruppi in partenza per l’Inghilterra nell’estate TGS 2012 (ancora non sveliamo quale!), giocano un ruolo di primo piano nella squadra di calcio della Pontificia Università Gregoriana, già gloriosa vincitrice del torneo nel 2011 e giunta di nuovo quest’anno in finale.

Si sono infatti disputate questa mattina, sabato 12 maggio 2012, le finali della VI edizione della Clericus Cup, il particolarissimo torneo di calcio che vede protagonisti sacerdoti e seminaristi di tutto il mondo. Il torneo è organizzato dal Centro Sportivo Italiano con il patrocinio della Conferenza Episcopale Italiana e del Pontificium Consilium de Cultura. Ben 16 le squadre in campo, suddivise in 4 gironi, ciascuna appartenente a un Collegio, Università, Convitto o Seminario Pontificio. Il Centro Sportivo Italiano, consapevole della propria storia e tradizione all’interno della comunità cristiana, intende con la Clericus Cup porsi al servizio del mondo giovanile ed ecclesiale, rimettendo al centro dell’attenzione generale lo sport con l’obiettivo di riportarlo all’interno di parrocchie e oratori.

La squadra della Pontificia Università Gregoriana vince la Clericus Cup 2011.

Purtroppo per i nostri amici Agapito e Rafael, quest’anno la finale non è andata bene come l’anno scorso: stamattina la Pontificia Università Gregoriana è stata battuta dai North American Martyrs, la squadra del Pontificio North American College, con un sonoro 3-0. Ma l’importante, più della vittoria stessa, è aver centrato l’obiettivo di riportare l’attenzione sull’importanza dello sport come strumento di promozione umana e sociale nelle parrocchie e all’interno della Chiesa stessa, rendendo per una volta protagonisti sacerdoti e seminaristi in una versione certamente “inusuale” e più vicina alla gente, pronti a dare un buon esempio di spirito sportivo.

I vincitori “stelle e strisce” della Clericus Cup 2012 hanno avuto l’onore di ricevere il prestigioso trofeo dalle mani dell’arcivescovo, Mons. Angelo Becciu, sostituto della Segreteria di Stato Vaticana. A rappresentare questa mattina il Vaticano, ospite della panchina dei Martyrs, anche il cardinale George Pell, arcivescovo di Sidney, ex giocatore di rugby e football australiano.

Al termine del campionato consegnati quattro premi particolari, quattro stole sacerdotali, contraddistinte da diversi colori: quella viola ad esaltare il miglior allenatore del torneo; quella rossa del martirio al miglior portiere; la stola verde ha vestito il miglior giocatore in assoluto del torneo; bianca, invece, quella per il miglior attaccante.

La sesta Clericus Cup 2012 ha visto disputare fino alla giornata di oggi 32 gare, 103  gol realizzati, 26 gli arbitri impegnati, che hanno dovuto estrarre dal taschino 42 cartellini gialli, e 2 cartellini rossi. Sono scesi in campo 351 giocatori, rappresentativi di ben 71 paesi al mondo.

Igino

Link correlati:
sito web ufficiale della Clericus Cup

Video: Finale Clericus Cup 2011 (fonte: TV2000)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.