Chiudi

Da Venezia a Londra: London Marathon 2012!

Domenica scorsa la Su e Zo per i Ponti, questa domenica la Maratona di Londra: dal Ponte di Rialto al Tower Bridge, Venezia e Londra unite in un ideale passaggio del testimone!

Oggi 22 aprile, ore 10.45 italiane, 37.500 maratoneti al via: questi i numeri della 32° edizione della meravigliosa London Marathon 2012.  Con questo evento Londra sta entrando nel vivo del clima olimpico, anche se il 13 agosto il percorso  della maratona olimpica sarà diverso..

Si tratta di una delle maggiori maratone al mondo quanto a numero di partecipanti (una delle cinque maratone del World Marathon Majors insieme a quelle di Berlino, Boston, New York e Chicago).
La London Marathon nacque dall’idea di due noti maratoneti inglesi, John Disley e Chris Brasher, che con il loro impegno e grazie ai finanziamenti dei primi sponsor della corsa riuscirono ad inaugurare l’evento il 29 Marzo 1981 con 7.747 partecipanti e migliaia di spettatori presenti. Gli obiettivi che i due atleti si proponevano consistevano nel promuovere un grande evento internazionale in grado di migliorare lo standard dello sport inglese con il fine di raccogliere fondi per migliorare gli spazi ricreativi di Londra. Da allora la Maratona di Londra è cresciuta in misura e popolarità: è uno degli eventi sportivi più seguiti e viene trasmessa in televisione in più di 150 paesi nel mondo! Si tratta inoltre di un grande evento di beneficenza, in quanto più dei tre quarti dei maratoneti corrono per scopi benefici e negli ultimi 15 anni, la gara ha raggiunto oltre 750 associazioni di beneficenza. Nel 2011 hanno trionfato il keniota Emmanuel Mutai con un tempo di 2h04’38” e la compatriota Keitany Mary che ha tagliato il traguardo in 2h19’19”.

La partenza della London Marathon è prevista da Greenwich Park. La maratona presenta tre zone di partenza, ognuna delle quali è caratterizzata da un colore diverso (Blu, Verde, Rosso) che differenzia i maratoneti per tempo di gara, numero o categoria. E’ importante non attraversare o percorrere una linea diversa dal proprio colore di partenza, in quanto ogni percorso è accuratamente misurato per non correre un numero maggiore di chilometri rispetto a quelli previsti. Il percorso di gara si snoda  lungo entrambe le rive del Tamigi attraversando il Tower Bridge, il Canary Wharf, fino ad arrivare alle principali attrazioni del centro cittadino come il London Eye, l’Houses of Parliament e Buckingham Palace.

Il fantastico tifo delle migliaia di spettatori lungo il percorso, l’adrenalina che scorre nel corpo e la grande emozione di “esserci” permetteranno agli atleti di dimenticare ogni fatica, ogni crampo, ogni dolore e di raggiungere la Finish Line al The Mall, nella zona del St. James Park, di fronte al maestoso Buckingham Palace nel tempo limite di 5 ore (e vi assicuro non  è così facile).

E come disse un poeta inglese:

Non troverai nessuno che voglia lasciare Londra. No, Sir, quando un uomo è stanco di Londra, è stanco della vita, perché a Londra si trova tutto ciò che la vita può offrire“.

Samuel Johnson

Francesca

Link correlati:
Sito web ufficiale della London Marathon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.