Chiudi

Le nuove fermate di Londra

“Che ne dite di incontrarci tutti sabato prossimo per uno giro shopping da Harrods?” – “Ottima idea!” – “Perfetto, allora ci vediamo direttamente alla stazione di Steve Redgrave…! Puntuali, mi raccomando”.

Qualcosa sembra non tornare. Dunque… Ok per Harrods,  ok per lo shopping, magari scappa anche un Frappuccino allo Starbucks… ma dunque il punto d’incontro…  dove dovremmo fermarci a Londra per non mancare all’appuntamento? Semplice… al famoso Knightsbridge!

“We love sport, we love lists and we love London, so what better challenge than to select 361 of the greatest athletes the world has ever seen and to fit them on to our iconic tube map…”

(Ci piace lo sport, ci piacciono le liste ed amiamo Londra. Pertanto cos’altro avremmo potuto fare se non selezionare 361 nomi tra quelli degli atleti del mondo e attribuirne ciascuno ad una simbolica mappa della metropolitana…)

E’ l’idea che è stata realizzata da Alex Trickett, curatore BBC della sezione sportiva e da David Brooks, studioso di sport ed è così che, in concomitanza con i giochi olimpici di Londra le stazioni della metropolitana sono state ribattezzate con i nomi dei grandi campioni dello sport mondiali.

La nuova Tube Map richiama nomi di grandi atleti di tutte le discipline sportive sia di atleti che hanno vinto edizioni passate delle Olimpiadi sia di grandi campioni nella storia dello sport. Non mancano le stazioni dedicate anche ai campioni azzurri quali Pietro Mennea, Paola Pezzo, Paolo Bettini, Edoardo Mangiarotti, i fratelli Abbagnale ma anche Dorando Pietri. Ogni fermata della metropolitana riporta i nomi di atleti che hanno vinto più di cinque medaglie, coloro che ne hanno vinti almeno una o atleti divenuti famosi per episodi che li hanno visti protagonisti nel corso della propria carriera.

Per ora l’idea si limita alla carta scritta, a London Tube Map che si possono acquistare e portare  a casa come simpatici gadget o poster alternativi della rete metropolitana. Ma c’è chi non esclude che nel periodo delle olimpiadi i due appellativi, quello tradizionale e quello sportivo, possano apparire l’uno vicino all’altro nelle fermate della metropolitana.

A voi un assaggio della carta metropolitana così come diffusa nel sito di Transport for London (clicca sull’immagine qui sotto!).

Alessandra

Link correlati:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.