Chiudi

“Un anno con don Bosco”, post #03

Oggi, 15 Maggio 2011, terzo appuntamento (e ultimo prima della pausa estiva) all’interno del percorso formativo “Un anno con Don Bosco” organizzato dalle Ispettorie Salesiana San Marco e Madre Mazzarello.

Ospite d’eccezione don Pierluigi Cameroni SDB, Postulatore Generale per le Cause dei Santi per la Direzione Generale Opere don Bosco, con un intervento dal titolo “Le linee essenziali del Da Mihi Animas nella santità salesiana”.

Si parla oggi, infatti, di Santità nella Famiglia Salesiana e delle cause di canonizzazione concluse o tuttora in corso. Ma non si tratta soltanto di snocciolare un lungo quanto impressionante elenco di complessivi 29 Servi di Dio, 10 Venerabili, 116 Beati e 8 Santi, quanto di prendere spunto dalle loro vite esemplari per parlare delle peculiarità della proposta di santità salesiana.

Una caratteristica che colpisce della Santità Salesiana è che si tratta di una Santità di famiglia: non per nulla essa è ispirata in buona misura dalla figura della mamma di Don Bosco, Venerabile Mamma Margherita (1788-1856), esempio di maternità educativa e sacerdotale.

Una seconda caratteristica peculiare della Santità Salesiana è la ricchezza del suo carisma missionario, che può essere rappresentato dalla Venerabile Maria Troncatti (1883-1969) e dalla sua lunga e appassionata attività missionaria nella foresta amazzonica in Ecuador.

La Santità Salesiana è anche caratterizzata da un carisma vocazionale particolarmente intenso: il Beato Filippo Rinaldi (1856-1931), terzo successore di don Bosco, eccelle per una storia vocazionale singolare e insieme come grande suscitatore di vocazioni.

Ma la Santità Salesiana è vocazione permanente non solo dei religiosi ma anche dei laici cristiani che dimostrano con la propria vita ciò in cui credono: è il messaggio ad esempio del Servo di Dio Attilio Giordani (1913-1972), che imitò don Bosco con gioia e passione per tutta la vita.

Esempio analogo è quello del Beato Alberto Marvelli (1918-1946), esempio di vocazione di laico impegnato nel mondo: un appello a trovare la strada della santità in famiglia, nella professione, nella politica, un riconoscimento dell’educazione salesiana capace di formare santi.

Prossimo appuntamento con “Un Anno con don Bosco” a settembre, per una lettura sapienziale della storia di Don Bosco e Madre Mazzarello con visita ai luoghi salesiani a Torino e dintorni.

Igino

Link utili:
Tutti i post relativi a “Un anno con don Bosco”
Materiali per “Un anno con Don Bosco” su donboscoland.it

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.